mercoledì 7 marzo 2012

La mia torta mimosa con crema pasticcera e ribes ... e tanti auguri a tutte!!

Domani è la festa della donna ed ho pensato di realizzare con un giorno e mezzo di anticipo la torta mimosa, un dolce tipico che viene preparato proprio in occasione di questa festa.
Generalmente la compravo in versione mini per due/quattro persone, giusto un simbolo per ricordare questa ricorrenza ... quest'anno invece ho preparato una bella tortona che sicuramente distribuirò un pò miei famigliari ........ noi "donne" siamo perennemente a dieta .... ;-)
Mi sono un pò documentata in merito ed ho trovato diverse versioni ... dalla classica con crema pasticcera, panna e bagna al liquore, alla versione con i pezzetti di ananas e succo di ananas, con la cupola o con la forma classica della torta a cilindro, con i cubetti di pan di spagna, per ricordare le mimose, molto squadrati più o meno grandi, alle palline più o meno arrotolate e sbriciolate ... c'è insomma un pò di tutto e quindi ho voluto reinterpretare il dolce a mio gusto utilizzando all'interno solo crema pasticcera mescolata con i frutti del ribes (so che non è stagione ma quei cestini rossi dal fruttivendolo mi hanno conquistata ...), bagnando il pan di Spagna (my version con meno uova e l'aggiunta di lievito) con pochissimo latte, tentando poi di creare una versione più a cupola possibile, copertura di panna e pan di spagna sbriciolato con le mani (niente cubetti super squadrati e regolari).
Sono ben contenta del risultato ... bella da vedere esternamente e buona da mangiare!!


Ingredienti
Per il pan di spagna (my version):
4 uova a temperatura ambiente (250 gr)
250 gr di farina
250 gr di zucchero
50 gr di acqua
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera
500 gr di latte
5 tuorli
1 bustina di vanillina
50 gr di fecola
100 gr di zucchero

1 cestino di ribes da 200 gr
 mezzo bicchiere di latte per bagnare il pan di spagna
1 confezione di panna da montare

Pesare le uova: la farina e lo zucchero devono essere di pari peso delle uova.
Per questa preparazione ho utilizzato nuovamente una delle ricette del mio robot da cucina (infatti bisogna aggiungere dell'acqua e non bisogna dividere i tuorli dall'albume) ma ovviamente è possibile procedere con il metodo classico che meglio conoscete.
Io ho inserito nel boccale le uova intere, la farina e lo zucchero e ho lavorato il tutto per 50 sec a vel. 5; ho aggiunto a filo l'acqua, il lievito ed un pizzico di sale.
Ne è fuoriuscito un composto abbastanza liquido e l'ho versato in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata.
Ho infornato modalità statica a 160 gradi per 35 minuti.
Terminata la cottura ho spento il forno ed ho lasciato raffreddare.

Nel frattempo ho lavato e ben asciugato i ribes ed ho preparato la crema pasticcera.
Mettere sul fuoco un tegame con il latte.
In una ciotola mettere i tuorli e lo zucchero e lavorarli, poi aggiungere la fecola e la bustina di vanillina.
Versare il composto nel latte caldo, stemperare con una frusta e far addensare; spegnere quando la crema inizia a sbuffare.
Anche questo passaggio io l'ho realizzato con il robot da cucina e non a mano.

Lasciare raffreddare bene sia la crema che il pan di spagna.

Una volta freddo, prendere il pan di spagna, tagliarlo a metà, togliere solo la crosta marroncina della parte superiore e metterla da parte.
Lavorare sul disco inferiore e svuotarlo togliendo del pan di spagna; stare attenti a lasciare un contorno sia laterale che sul fondo di 1 cm o poco meno.
Riempire con i ribes mescolati con la crema pasticcera.


Sbriciolare a questo punto la crosticina marroncina tolta precedentemente e posizionarla in particolar modo nella zona centrale in modo tale da creare una piccola montagnetta.


Bagnare il disco superiore con un pò di latte e posizionarlo sopra il pan di spagna sbriciolato.
Così facendo si è venuta a formare naturalmente la cupola sulla torta stessa.
Non è sicuramente un metodo tradizionale, ma a me è piaciuto farla così anche per non buttare nulla e reinventandola tutta.
Arrotondare nel caso anche un pò i bordi lateriali del disco superiore per cercare di ricreare il più possibile una cupola.
Montare la panna montata e, con l'aiuto di una spatola, utilizzarla per rivestire tutta la superficie esterna della torta.
A questo punto procedere con le decorazioni esterne.
Ho preso la parte di pan di spagna tolta dal disco inferiore e, con l'aiuto delle mani, l'ho sbriciolata più o meno grossolanamente.
Far aderire quindi alla panna questa parte sbriciolata ed in ultimo posare un rametto di ribes.


E questa è la parte interna


Mando virtualmente un pezzo di torta a tutte le donne con i miei più sentiti auguri!!




8 commenti:

  1. mi piace molto quella nota di rosso che creano ir ibes nella fetta, mi piace è come se rendessero ancora più femminile quella torta aggiungendo un pizzico di passione. mi piace la tua reinterpretazione di questo classico, fantastica!

    RispondiElimina
  2. Bellissima e golosa ...quella nota di rosso non è male!!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima! io festeggio con te con una bella fettona!!!!

    RispondiElimina
  4. bella torta e anche buonissima immagino!
    auguri anche a te
    Paola

    RispondiElimina
  5. omg that cake looks awesome! im so hungry now

    http://thewild-swans.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Hai scelto una versione davvero golosa per farcire questo golosissimo dolce! E come ti è venuta bene!!!

    RispondiElimina
  7. davvero bellissima! e buonissima!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...