sabato 7 luglio 2012

Gazpacho di melone e tortilla di patate, menta e zucchine

Nonostante ieri sera il temporale abbia fatto abbassare un pò le temperature, oggi risplende nuovamente il sole ed ha ripreso a far caldo .... mai però come al centro-sud dove da domani prevedono l'arrivo di una nuova ondata di caldo dal nome Minosse.
Ma da quando gli anticicloni africani hanno dei nomi ... Scipione, Caronte ora Minosse e più avanti arriverà Lucifero ... mi ha molto incuriosito questa nuova tendenza e quindi ho voluto informarmi un pò di più per capire chi decide questi nomi.
Non ci volevo credere ... il direttore Antonio Sanò e la redazione del portale online ilmeteo.it dà questi nomi in completa autonomia tramite una votazione degli utenti iscritti alla loro pagina ufficiale di Facebook e poi il nome rimbalza nella rete ed nei telegiornali ....
Il colonnello Giuliacci spiega che in Europa, al contrario di altre aree geografiche mondiali, non c'è un'autorità competente che assegna i nomi perchè generalmente non si verificano eventi che causano grossi danni come gli uragani in America ... quindi, non essendo vietato da nessun ente, vengono dati questi nomi ad ogni ondata .... 
Gli unici in Europa che danno i nomi agli anticicloni più importanti sono i metereologi tedeschi utilizzando una lista già preparata ... peccato che il nostro vecchio "Scipione" in Germania l'avessero chiamato "Stefan" .... mah!
Ad ogni modo, con o senza nomi votati su facebook, il caldo da noi a Varese c'è e non si stà tutto sommato così malaccio! ;-))

Dopottutto questo preambolo sul caldo, Vi propongo un bel piatto fresco da bere e da mangiare di mia totale invenzione.
Ancora gazpacho ... dopo quello all'anguria, oggi quello al melone in una dose maggiore ideale per un piatto unico che non per un semplice aperitivo.


Ingredienti per 2 persone:
230/240 gr di melone
1 cetriolo
2 pomodori
2 cucchiai di aceto vino bianco
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b.
eventuale acqua per diluire o cubetti di ghiaccio

Asportare leggermente le due estremità del melone; tagliarlo a metà, togliere i semi con l'aiuto di un cucchiaio e svuotare la polpa facendo attenzione a non avvicinarsi troppo alle estremità per rendere utilizzabili i due gusci come pseudo-tazze per contenere poi il gazpacho.
Spellare il cetriolo e pulire dai seimi i pomodori.
In un mixer frullare la polpa del melone, il cetriolo ed i pomodori, aggiungere l'aceto, l'olio ed il sale e pepe a piacere.
Passare il composto ottenuto in un colino e nel caso aggiungere un goccio di acqua per renderlo un pò più fluido (oppure aggiungere un cubetto di ghiaccio quando si serve) e riporre in frigo fino al consumo.

A questo punto preparare la tortilla, anche questo, come il gazpacho, tipica preparazione della Spagna.


E' una sorta di frittata preparata con patate tagliate a fette molto sottili e servita a tranci durante l'aperitivo spagnolo.
In questa mia versione ho anche aggiunto le zucchine e la menta per dare un tocco di verde e di profumo in più.

Ingredienti per 2 persone:
2 uova
una patata media tagliata a fette
una zucchina tagliata a fette
1 scalogno
7/8 foglie di menta tagliate fini al coltello
sale q.b.

Sbucciare la patata e tagliarla in fette sottili; lavare la zucchina e tagliarla nel medesimo modo idem lo scalogno.
Tagliuzzare al coltello la menta.
In una pentola con un filo di olio rosolare lo scalogno con le fette di patate; aggiungere poi le zucchine e rosolare appena qualche minuto mantenendole croccanti.
Nel frattempo sbattere in una terrina le due uova ed aggiungere al composto un pizzico di sale.
A questo punto prendere una padella abbastanza piccola (nel mio caso da 18 cm di diametro), ungerla di olio e quando calda versare prima le patate, le zucchine e lo scalogno e poi versare il composto con le uova; aggiungere un pò di menta tagliuzzata.
Lasciare cuocere e dopo un paio di minuti, girarla sull'altro lato, aggiungere della menta tagliuzzata e lasciare cuocere un attimo, infine girarla per un'ultima volta (gli spagnoli fanno proprio così ... la girano la prima volta per completare la cottura e la seconda per aggiustare i bordi).
Lasciarla raffreddare e tagliarla in quadratini.


Componete il piatto ... prendere il guscio del melone, versare il gazpacho freddo da frigo, aggiungere due cannucce e completare con dei quadratini di tortilla con delle foglioline di menta.


Con questa ricetta partecipo al contest di Cinzia e Valentina - verde e arancio vai in vacanza senza accendere il forno


Colgo anche l'occasione, visto che si tratta di una ricetta spagnola, per ricordarvi anche di partecipare entro il 20 di luglio il 5 di agosto al mio primo contest Un paese nel cuore.


Vi auguro di passare un buon week end.
Il mio è partito con il piede giusto.
Stanotte ho sognato mio cugino da poco scomparso ... generalmente ricordo poco o male i sogni che faccio ... ma questo è stato molto breve e chiaro  ... lui era in forma, sorrideva e mi ha fatto l'occhiolino ... ed io quindi voglio proprio sperare che voleva solo farmi sapere che sta bene.

Un bacione
Monique

11 commenti:

  1. Ciao Monique..qui da me, oggi, si respira..c'è un meraviglioso vento da questa mattina, e io mi sento decisamente meglio.
    Sono curiosa di vedere se effettivamente domani ci sarà questo forte caldo..lunedì ti saprò dire :)Questo Gazpacho è favoloso :
    P.S. Sai che oggi avevo una voglia matta di tortilla ?? :)
    Bacio !

    RispondiElimina
  2. ma lo sai che l'idea di servire questa "MINESTRA" fredda (si, perhcé il gazpacho è atalogato nelle minestre!) mi stuzzica una cifra? e poi servirla nelle ciotoline-guscio è di un bello.
    Grazie delle idee e degli spunti, io copierò, anche le tortilla sono nelle mie corde e mi capita spesso di farle come questa tua :)
    buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai fatto quella classica con le sole patate .. ma la tortilla fatta così è decisamente buonissima e saporita!
      Un bacione cara

      Elimina
  3. che bella ricetta!!mi piace!ciao!

    RispondiElimina
  4. Splendidi abbinamenti e ottima soluzione, sia per rinfrescarsi sia per cibarsi con la necessaria soddisfazione...cosa non da poco!! Sì perché magari il gazpacho da solo...lascerebbe una certa famina, mentre con questo accompagnamento è perfetto!
    Grazie, Vale

    RispondiElimina
  5. Si è un'idea super estiva, dissetante, rinfrescante ... e che nel caso lascia spazio solo per un dolcino ed un caffè finale! ;-)

    RispondiElimina
  6. Complimenti! belle ricettine, bellissimo abbinamento tra loro, una ventata di Spagna mi piace proprio e anche bellissime fotografie :-))

    RispondiElimina
  7. ciao carissima, grazie per questa tua ricerca, anche io mi sono spesso domandata da dove provenissero questi nomi. Lo Stefan della germania mi ha fatto troppo ridere ;)
    Con questo tuo menù io ci farei cena altro che aperitivo. Devo assolutamente provare i tuoi frullati perchè mi ispirano molto e sanno proprio di fresco, la tortilla poi è ottima.
    Anche da noi grazie ai temporali molto frequenti si sta bene, ma appena esce il sole è da morire.
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si assolutamente questo è quasi un piatto unico ideale per questo periodo! Le dosi dell'altro gazpacho all'anguria erano ottime per un aperitivo!
      Un abbraccio cara

      Elimina
  8. questo piatto è davvero ricco e colorato! Il tuo blog è davvero bello.. passa da noi se ti va!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...