mercoledì 12 settembre 2012

Non si può dire di no ... ad un bicchierino di Nocino

"L'alcool è un liquido prezioso ... conserva tutto tranne i segreti"
Cary Grant

Buongiorno a tutti!
Oggi è stato il primo giorno di scuola della mia nipotina piccola ... che tenerella che era con il suo grembiulino nero, il suo sorriso e le sue guancette colorate dal sole .. non nego di essermi un pò emozionata ...
Quando è tornata ha detto che è stato il più bel giorno della sua vita .... c'è da crederle??? ;-)
Per la mia nipotina più grande oggi è stato il primo giorno di scuola media e quindi anche per lei è iniziata una nuova avventura ...
Non nego di pensare a come corre troppo in fretta il tempo, a come sono cresciute ... fino a ieri erano delle piccole bambolotte ... oggi la più grande è quasi una donnina ...
Loro crescono e noi invecchiamo, ogni giorno di più.
Tra una quindicina di giorni è il mio compleanno ma sinceramente non mi piace più festeggiarlo come una volta ... inesorabilmente aumenta di un numero ogni anno ... mentalmente me ne sento molti meno e fisicamente a volte me ne sento molto di più soprattutto quando torno a casa alla sera stanca, stanchissima ...

A questo punto direi ... di berci sopra un bicchierino ;-)

La ricetta di oggi racchiude un pò di mistero e tradizioni popolari.
Per realizzare il liquore di noci, detto anche nocillo o nocino, occorre raccogliere le noci acerbe ancora avvolte nel loro mallo verde nella notte (o comunque al mattino) del 24 giugno, giorno di San Giovanni.
Quello che viene raccolto in questa notte, dalle erbe alle noci, ha un potere particolare perchè sono in grado di scacciare ogni malattia e perchè le loro proprieta' sono esaltate alla massima potenza.
Cosa succede nella notte tra il 23 ed il 24 giugno?
E' la notte in cui il sole si ferma, un fenomeno chiamato più comunemente solstizio d'estate. Astronomicamente parlando questo giorno cade tra il 20 ed il 21 giugno mentre per le tradizioni pre-cristiane questa notte cade qualche giorno dopo e per l'appunto tra il 23 ed il 24 giugno.
E' una notte un pò particolare in cui succedono "cose strane" un pò come narra Shakespeare nella sua commedia "A Midsummer Night's Dream" ed in molti paesi si festeggia questo evento con fuochi e feste tipiche.

Ad ogni modo, aldilà di ogni origine e tradizione, la raccolta di questi frutti acerbi, a cui segue un'adeguata macerazione nell'alcool, permette di ricavare una vera delizia ... panacea di tutti i mali (se non se ne abusa).
Come tutti gli anni dunque mio papà è andato a raccogliere i malli di noce ed io e mia mamma abbiamo preparato il liquore.


Ingredienti:
8 noci acerbe rivestite dal suo mallo verde
4 chiodi di garofano
6 gr di cannella
1 litro di grappa a 24 gradi
600 gr di zucchero
1/2 bicchiere di acqua

Schiacciate in un mortaio le noci con il loro mallo.
Mettetele in un vaso in vetro con chiusura ermetica; aggiungere le spezie e la grappa.
Tappare ed agitare affinchè il tutto si mescoli bene e lasciare macerare per un mese agitando dolcemente il vaso ogni tre/quattro giorni.


Trascorso questo tempo preparare lo sciroppo.
In un pentolino sul fuoco dolce far sciogliere  lo zucchero nell'acqua.
Una volta che lo zucchero è totalmente sciolto, alzare la fiamma e cuocere mescolando spesso finchè vedrete il composto chiarificarsi.
A questo punto versare lo sciroppo nel vaso di vetro, scuotere bene e dopo pochi minuti filtrare il tutto con una garza per rendere limpido il liquore.
Va conservato in bottiglie chiuse e riposte al fresco fino al consumo.
E' un ottimo fine pasto poichè facilita la digestione e può essere anche preparato per delle deliziose bottigliette regalo.


Alla salute ... e buona serata!
Monique






23 commenti:

  1. Ohh finalmente la ricetta del nocino!!! Sono quei tipici liquori post-pasto bevuti in compagnia a casa di amici, preparati sempre dalle mamme, ma la cui ricetta resta sempre segreta! Molto interessante la parte sulle credenze popolari! Un abbraccio e buona settimana, Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si esatto.
      Ne io ne i miei infatti abbiamo mai comprato un nocino.
      Lo si fa sempre in casa ed è realmente buonissimo per un buon fine pasto in compagnia.
      Un bacione cara

      Elimina
  2. Ehh siii.. beviamoci su! La notte di San Giovanni mi è molto cara.. tutto diventa carico di significato e di incanto :) Davvero tra una quindicina di giorni fai gli anni?! Io li faccio il 29 e tu?? :D Un bacione a te, alla tua nipotina piccola e anche a quella grande: forse dire che è stato il giorno 'più bello della sua vita' meriterebbe conferma.. ma vedremo tra qualche anno! :) Buona serata e complimenti per questo nocino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il 26 cara Ely!
      Credo anche io che sia da prendere con le pinze la sua affermazione ... ti dico solo che fino all'anno scorso non voleva tanto andare all'asilo, quindi ....
      Grazie per il nocino! Un abbraccio

      Elimina
  3. E brava..ma guardala lei quante cose ci racconta...senti, la cosa del compleanno, che devo dirti ?? Anche io mi dicevo che non ha più senso festeggiarli, ma in realtà non è così..perchè ogni anno che passa, è vero che passa, ma contemporaneamente ci ha lasciato qualcosa..un pezzo in più di vita, di esperienza e di tanti momenti vissuti più o meno intensamente..con questa cosa del "beviamoci su", mi hai fatto venire in mente un amico che mi ripete sempre che bevo troppo poco e che dovrei farmi maggiormente trasportare da questo "sport"..beh, credo che per cominciare, questo nocino sia proprio perfetto :)
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ogni anno che passa contiene tante cose belle, purtroppo qualcuna brutta ... però è sempre più brutto fare la conta degli anni e continuare a vedere che passano veloci senza quasi accorgersene ...
      E' uno "sport" che va tenuto sotto controllo ... ma nel giusto non fa di sicuro male! ;-)
      Un bacioneee

      Elimina
  4. Io faccio l'onomastico a San Giovanni, per cui sarà buonissimo di sicuro. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio cara Giovanna.
      Le noci sono proprio raccolte in quella giornata!
      Un bacioneee

      Elimina
  5. mi riporti indietro nel tempo con questa ricetta.. mio nonno tutti gli anni lo preparava con le noci raccolte su in campagna, poi metteva la damigiana piccola (si fa x dire) in garage qua a Firenze e poi lo mescolava agitando la damigiana ogni giorno x un mese.. stessa identica ricetta per un elisir davvero "potente"..
    ora mio nonno nn lo prepara più da anni, ma leggendoti mi é tornato alla mente e se frugo nel mobile bar forse una bottigliuccia residua la trovo ancora, se nn proprio "quello di nonno" forse c'è la versione più soft di mia zia!
    Grazie per aver condiviso questo post
    Un bacio
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più o meno potente è derivato dal tipo di alcool che utilizzi.
      Noi lo preferiamo si alcolico ma non troppo (ed infatti ho utilizzato una grappa con una gradazione alcolica limitata) ... poi va ovviamente a gusti.
      Che bei ricordi comunque quelli legati ai propri cari ed alle cose che preparavano ...
      Un bacione a te cara

      Elimina
  6. non parliamo del tempo va... vole che nemmeno te ne accorgi.. mi unisco anche io con un bel bicchierino.. adoro il nocino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Elena ... non possiamo far altro che prenderla come viene!
      Un bicchierino anche a te, volentieri cara
      Un bacioneee

      Elimina
  7. Anche in casa mia il nocino va forte, mia mamma lo faceva sempre. Mi piacciono molto i liquori fatti in casa. Non parliamo del tempo perchè anch'io mi sento una ragazzina anche se l'età sarebbe quella della signora e mi rifiuto di vestirmi e atteggiarmi da signora e anzi ci bevo su. Ciao buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il nocino è proprio quel tipo di liquore che si fa in casa e che si tramanda dalle nonne alle mamme e così via.
      Beviamoci davvero su per l'età (ovviamente con moderazione)!
      Un bacioneee

      Elimina
  8. Mannaggia! Averlo saputo prima! Ho una piante di noci in giardino, proprio ieri ho visto che c'erano ancora i malli veri. Dici che lo posso fare anche ora o è troppo tardi? Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara.
      Credo proprio che sia tardi perchè in giugno la noce è acerba e quindi si riesce a pestare assieme al mallo verde esterno; se la raccogli adesso dovresti già trovare la noce all'interno con il guscio legnoso (in autunno infatti si raccolgono).
      Appuntala per il prossimo anno!
      Un abbraccio

      Elimina
  9. che brava...ti dai anche all'alcool??? ovviamente parlo di ricette...bravissima Monique...e passami un bicchierino se ce la fai!::) ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che ogni pasto debba essere accompagnato da un buon vino così come credo che in certe occasioni quando ci sono ospiti anche un goccino di liquore o amaro a fine del pasto non debba mancare mai! Ci trattiamo bene qui! ;-)
      Un bicchierino te lo passo volentieri cara Ale!
      Un bacione

      Elimina
  10. Ciao Monique,
    Devo dire che ogni tanto serve un biccherino di un liquore...
    E questo é fantastico. Complimenti.
    Un abbraccio.
    thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che si cara Thais! Grazie mille
      Un bacione

      Elimina
  11. Assolutamente si cara!
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. brava, hai preparato il nocino, io non ho ancora mai osato, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...